Cronaca Cultura Gangi

Gangi: cerimonia di commemorazione del maresciallo dei carabinieri Francesco Tralongo

Lo scorso 10 dicembre è stata scoperta una targa commemorativa in onore al Maresciallo dei Carabinieri Francesco Tralongo nato a Ficarazzi nel 1877 ucciso il 10 dicembre 1919 dal brigante Nicolò Andaloro.
Dopo la benedizione da parte di Monsignor Vacca Giuseppe, parroco della Chiesa Madre del paese delle Madonie vi è stato l’intervento del Sindaco, il Dott. Francesco Paolo Migliazzo, del Vice Sindaco del Comune di Ficarazzi, Salvatore Bisconti, paese d’origine del Mar. Tralongo, del Brigadiere della Guardia di Finanza in congedo Domenico Zuma, pronipote del Sottufficiale caduto, e del Comandante il Gruppo Carabinieri di Monreale, il Ten Col. Luigi De Simone che ha rivolto un sentito ringraziamento all’amministrazione comunale di Gangi per aver voluto, d’intesa con l’Arma, provvedere al restauro dell’antica targa già dedicata alla memoria del Mar. TRALONGO nonché alla intitolazione allo stesso della piazza antistante la caserma dei Carabinieri di Gangi, aggiungendo che per l’Arma il ricordo dei suoi numerosi Caduti in servizio, specie in terra di Sicilia, costituisce un momento di doverosa riconoscenza per il loro straordinario esempio di valori, legalità e di incondizionata dedizione; la loro testimonianza di fedeltà alle Istituzioni e il loro altissimo senso del dovere sono un riferimento ogni giorno per tutti i Carabinieri che operano, grazie alla forte vocazione territoriale dell’Arma, nelle oltre 5000 Stazioni territoriali su tutto il territorio nazionale e che costituiscono i “vicini di casa” di ogni Comunità.

Da ultimo, ha rivolto un invito ai numerosi giovani delle scolaresche presenti affinché, sulla base dell’esempio e del sacrificio offerto dai Caduti dell’Arma nell’adempimento del dovere, possano divenire essi stessi testimoni di legalità, operando sempre nel rispetto delle regole della civile convivenza.
Contestualmente è stata intitolata la piazza al Maresciallo Francesco Tralongo, soldato combattente sulle vette carniche e Maresciallo dei Carabinieri per le vie di Gangi che era solito pattugliare giornalmente assieme ad un Carabiniere.
Alla cerimonia hanno preso parte una rappresentanza della Compagnia Carabinieri di Petralia Sottana, una rappresentanza delle Associazioni Nazionali Carabinieri in congedo di Gangi e Petralia Sottana, dei sindaci dei comuni limitrofi oltre che un nutrito numero di studenti degli istituti scolastici di Gangi.





Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *