Cronaca Sicilia

Terremoto Catania: sale il numero dei feriti

È salito a 28 il numero delle persone rimaste ferite nel terremoto che si è verificato la scorsa notte nella zona di Catania.

Già dalle prime luci del mattino i vigili del fuoco in concomitanza con le squadre della protezione civile si sono messi in moto per mettere in sicurezza le zone piú pericolose.  A Catania stanno arrivando da tutta l’Italia del Centro Sud. In queste ore di panico si teme anche per l’attività di un altro vulcano, lo Stromboli.

“Non ci sono relazioni tra l’Etna e lo Stromboli perché appartengono a due contesti geodinamici diversi e hanno sistemi di alimentazioni separate – rassicura Eugenio Privitera, direttore dell’Ingv di Catania, rispondendo proprio sull’attività dei due vulcani siciliani dopo che la coincidenza temporale fra le attività vulcaniche ha creato apprensione -. Siccome sono due vulcani molto attivi è alta la probabilità di una fase eruttiva nello stesso tempo, ma è puramente casuale. E inoltre, in questo momento, lo Stromboli non è in eruzione, ma è soltanto cambiato il livello di allerta”.

 





352 Visite totali, 20 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *