Petralia Soprana Petralia Sottana Politica

Petralia Soprana: il sindaco e il presidente del consiglio incontrano l’assessore Pappalardo

L’assessore Salvatore Pappalardo incontra alcuni amministratori del Borgo più bello d’Italia. Dopo avere consegnato una targa a nome del governo regionale in seguito alla vittoria complimentandosi per il traguardo raggiunto, l’assessore regionale al turismo ha incontrato il sindaco Pietro Macaluso e il presidente del consiglio Leo Agnello per programmare delle possibili azioni da mettere in campo per sfruttare al meglio la corona di Borgo dei Borgo.

Nel corso dell’incontro si è parlato di sviluppo turistico di Petralia Soprana e del territorio madonita, di sinergie che si devono sviluppare e di opportunità da non perdere.

L’assessore Salvatore Pappalardo ha annunciato che Petralia Soprana avrà uno spazio alla Bit di Milano e altre opportunità sono in cantiere per dare la possibilità al Borgo di sfruttare al meglio questa occasione che si è cercata (la partecipazione alla gara di Rai 3 ed ha raggiunto con il coinvolgimento della Sicilia intera.

Gli amministratori di Petralia Soprana hanno esortato l’assessore ad avere una attenzione particolare attivando una vera politica di valorizzazione dell’intero circuito siciliano de i Borghi più belli d’Italia che ne conta 19. La vittoria di Petralia Soprana, che si aggiunge a quella di Gangi, Montalbano Elicona e Sambuca di Sicilia, testimonia che la Sicilia ha delle bellezze che vanno oltre quelle che tutti conoscono; la Sicilia ha i borghi che sono dei veri e propri scrigni che racchiudono bellezze artistiche, culturali, paesaggistiche ed enogastronomiche.

“La Regione – hanno puntualizzato Macaluso e Agnello –non può e non deve disperdere questo capitale turistico che sono i Borghi più belli d’Italia, nel loro assieme, sui quali deve investire anche risorse economiche per puntare su un turismo diverso, esperienziale, “lento” e legato al territorio che deve fare rete.”





Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *