Cronaca Palermo Sicilia

I carabinieri scovano una piantagione indoor, in manette un quarantenne

I carabinieri della stazione Falde, impegnati in un servizio volto al contrasto del mercato delle sostanze stupefacenti, stavano effettuando dei controlli in zona via Montalbo. Giunti in via Antonello da Messina, insospettiti dal pungente odore di stupefacente, hanno deciso di perquisire un’abitazione al piano terra.

All’interno i militari dell’Arma hanno rinvenuto una serra artigianale con 20 piante di marijuana, tutte dell’altezza di circa un metro e mezzo, un sacchetto contenente quasi 300 grammi della stessa sostanza, già pronta per la vendita, e 20 rami messi ad essiccare. La piantagione completa di lampade e reattori, impianti di condizionamento e materiale fertilizzante era allacciata abusivamente alla rete pubblica, così come confermato dal personale della società Enel.
Il proprietario dell’abitazione Angelo Ragusa, 40 enne palermitano, rintracciato poco distante, veniva tratto in arresto con l’accusa di coltivazione e detenzione illecita di stupefacenti e furto aggravato. Questa mattina l’Autorità Giudiziaria ne ha convalidato l’arresto e disposto l’obbligo di dimora con permanenza notturna in casa.






Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *