Cronaca Cultura Sicilia

Maurizio Landini segretario generale della Cgil: da sempre al fianco degli operai ex Fiat

Maurizio Landini è il nuovo segretario generale della Cgil. Ne ha dato notizia alla stampa locale il segretario della Fiom Sicilia, Roberto Mastrosimone, che esprime soddisfazione per il nuovo incarico affidato un esponente che da sempre è stato al fianco dei lavoratori ex Fiat e del suo indotto, conducendo con loro numerose battaglie.
E’ stato eletto dall’Assemblea generale al Congresso nazionale di Bari con il 92,7 dei consensi.
Nato a Castelnovo Ne’ Monti (Reggio Emilia) il 7 agosto 1961, dopo aver cominciato a lavorare come apprendista saldatore in un’azienda cooperativa del settore metalmeccanico, Landini è stato prima funzionario, e poi Segretario generale della Fiom di Reggio Emilia. Successivamente, è stato Segretario generale della Fiom dell’Emilia-Romagna e, quindi, di quella di Bologna
All’inizio del 2005 Landini è entrato a far parte dell’apparato politico della Fiom nazionale. Il 30 marzo dello stesso anno, è stato eletto nella Segreteria nazionale del sindacato dei metalmeccanici Cgil.
Come segretario nazionale, Landini è stato responsabile del settore degli elettrodomestici e di quello dei veicoli a due ruote, conducendo trattative con imprese quali Electrolux, Indesit Company e Piaggio. A questi incarichi, si è poi aggiunto quello di responsabile dell’Ufficio sindacale, che lo ha portato a seguire a stretto contatto con il Segretario generale, Gianni Rinaldini, le trattative per il rinnovo del Contratto dei metalmeccanici nel 2009.
Il primo giugno del 2010 è stato eletto segretario generale della Fiom-Cgil, scontrandosi da subito con la Fiat sui plebisciti imposti dall’azienda a Pomigliano e Mirafiori, opponendosi all’accordo separato che fa uscire i lavoratori Fiat dal contratto nazionale dei metalmeccanici – sostituito da un Contratto specifico aziendale – e iniziando una battaglia che si conclude con la sentenza della Corte costituzionale che nel 2013 ridà alla Fiom l’agibilità sindacale che Fca le aveva tolto in quanto non firmataria del contratto specifico
Come segretario generale, Landini è stato il responsabile della delegazione Fiom nelle trattative per i rinnovi dei contratti nazionali delle imprese aderenti alla Unionmeccanica-Confapi e di quello delle imprese artigiane. Nel 2016 ha guidato la delegazione Fiom alle trattative per il Contratto nazionale delle imprese aderenti a Federmeccanica, conclusosi nel novembre dello stesso anno con un accordo unitario, dopo una stagione di accordi separati, approvato con il voto referendario dei lavoratori.
Nel luglio del 2017 ha lasciato la segreteria generale della Fiom per entrare a far parte della segretaria nazionale della Cgil, occupandosi di politiche industriali.




459 Visite totali, 5 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *