Cronaca Sicilia Termini Imerese

Tornerà al lavoro il dipendente comunale di Termini Imerese arrestato per assenteismo

Gli avvocati difensori Paolo Cirasa e Salvatore Sansone di Agostino Rio, dipendente del comune di Termini Imerese, arrestato circa un anno fa per assenteismo, hanno dimostrato nel corso del processo penale che gli allontanamenti contestati sono numericamente molto limitati e sempre contenuti nell’ambito di pochi minuti, in due occasioni si tratta addirittura di soli due
casi.

Così, il tribunale di Termini Imerese il 23 gennaio scorso si è pronunciato: “La sanzione disciplinare inflitta ad Agostino Rio è sproporzionata rispetto alla gravità dei fatti addebitati e, pertanto, il licenziamento va annullato”.

I fatti risalgono allo scorso febbraio 2018, quando il dipendente adetto alla biblioteca “Liciniana” di Termini Imerese, è stato arrestato per alcuni presunti episodi di assenteismo.  Agostino Rio ha impugnato il licenziamento contestando l’infondatezza di tutti i fatti addebitati e facendo rilevare al Tribunale anche l’assoluta sproporzione tra la sanzione inflitta e i fatti asseritamente commessi.

Il giudice Chiara Gagliano, dunque, ha accolto il ricorso, annullando così la sanzione disciplinare inflitta ad Agostino Rio e sostituendola con la semplice sospensione dal servizio per 3 mesi.

 

 






Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *