Termini Imerese

Kalòs: si aspettano novità!

Era nel 2016 che il CGA si pronunciava definitivamente, confermando la decisione del TAR, nonché del comune di Termini Imerese che aveva revocato la concessione, per la gestione del Kalòs, alla ditta Planet Hollywood, restituendolo così al Comune.

Da quel momento, non si è avuta più nessuna notizia se non quella, spiacevole, riguardante gli atti vandalici con cui sono stati distrutti gli impianti di illuminazione, incendiate le porte e violati i sigilli di protezione apposti dal Comune.

Sporadiche idee non sono però mancate! Le scuole di danza cittadine avevano presentato un progetto finalizzato alla messa in scena degli spettacoli di fine anno, sfortunatamente però i danni ingenti causati dal vandalismo hanno scoraggiato l’investimento.

Nel marzo 2018 qualcosa si muove: l’Amministrazione partecipa al bando della “Fondazione per il Sud”  denominato “il bene torna comune” per la ristrutturazione e riapertura di questo magnifico teatro all’aperto conosciuto ormai come Kalòs, il quale viene selezionato insieme ad altri 12 immobili- tra i 145 presentati- e per il quale si sono fatti avanti ben 3 diversi partenariati.

Si aspettano nei prossimi mesi le novità riguardanti il teatro ma i cittadini sono ansiosi di sapere se e quali sono stati i risvolti perché per troppo tempo uno dei più preziosi beni culturali della nostra Città non solo non è stato sfruttato per le sue potenzialità economiche ma è stato esposto e soggetto all’insensibilità dei violenti.

Che dire? Ci auguriamo il meglio e riponiamo fiducia nell’Amministrazione, restando in attesa degli aggiornamenti.

Dove ci siamo lasciati

Nel marzo del 2018 il comune di Termini Imerese ha partecipato al bando della “Fondazione per il Sud” denominato “Il bene torna comune”, per la ristrutturazione e riapertura del teatro all’aperto del Belvedere conosciuto come Kalòs. La notizia è stata annunciata dal sindaco di Termini Imerese Francesco Giunta e dal vice sindaco Licia Fullone, che hanno tramesso la documentazione prevista per la partecipazione al bando nei tempi previsti.

Le dichiarazioni rilasciate a suo tempo dal sindaco Giunta e dal vice sindaco Licia Fullone

“L’amministrazione comunale è al lavoro su tutti i fronti – ha commentato il sindaco Francesco Giunta -. Il nostro impegno è constante anche nella ricerca di fondi per il rilancio turistico-culturale della nostra città, in particolare il Kalòs rappresenta un luogo simbolo della nostra città e va riaperto, valorizzato e restituito ai cittadini. Da mesi è stato istituito un apposito tavolo tecnico permanente per il reperimento di fondi europei. Su questa direzione ci stiamo muovendo con la convinzione che questa combinazione di forze possa essere la giusta via per far tornare a splendere la nostra città”.

“La consapevolezza di non avere nelle casse comunali le risorse economiche necessarie a realizzare progetti di ampio respiro mi ha spinto da subito a ricercare fondi e finanziamenti esterni – ha affermato il vice sindaco Licia Fullone -. La partecipazione a bandi e avvisi non è semplice e l’esito non è scontato, ma l’amministrazione ha il dovere di provarci e gli uffici stanno iniziando a collaborare in questa direzione. Questo finanziamento della “Fondazione per il Sud” ci consentirebbe, non solo, di ristrutturare il “Kalos”, gravemente danneggiato dagli atti vandalici dello scorso anno, ma, anche, di farlo nuovamente funzionare, per attività di promozione culturale, sociale e turistica, affidate ad associazioni no profit. Speriamo di raggiungere l’obiettivo, a beneficio di tutta la cittadinanza”.





157 Visite totali, 4 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *