Palermo Politica Sicilia Termini Imerese

Mastrosimone e De Palma (Fiom): “Ora l’obiettivo è il lavoro. Blutec rispetti l’accordo”

Dopo l’incontro del Vice Premier Di Maio a Termini Imerese, Michele De Palma, segretario nazionale della Fiom-Cgil e responsabile automotive, e Roberto Mastrosimone segretario generale Fiom Sicilia, hanno espresso il loro punto di vista.

Le parole di De Palma e Mastrosimone

“La Fiom in apertura dell’incontro con il Ministro Luigi Di Maio a Termini Imerese sulla vertenza Blutec – affermano Mastrosimone e De Palma –  ha consegnato una lettera dei lavoratori della Sirti, in agitazione contro i licenziamenti, per chiedere un tavolo nazionale.

Il Ministro Di Maio in merito alla vertenza Blutec ha riconosciuto la necessità di garantire la continuità di reddito per i lavoratori, che la Fiom ha chiesto con gli altri sindacati. E’ positivo che il Ministro sia venuto incontro alle esigenze dei lavoratori, annunciando lo sblocco della cassa integrazione.

La cassa integrazione – continuano –  sarà anticipata con un decreto ad hoc per la retribuzione dell’ammortizzatore sociale ai lavoratori di Termini Imerese per sei mesi nonostante la richiesta di garantire il pagamento per tutti i 12 mesi. I lavoratori diretti di Blutec, come i 62 dei servizi, hanno diritto a mantenere la continuità di reddito. La Fiom ha rappresentato al Ministro la richiesta di perseguire l’obiettivo di dare attuazione agli accordi sottoscritti al Mise a partire dalle responsabilità della Blutec.

L’azienda deve garantire gli investimenti e la realizzazione del piano industriale e occupazionale per tutti gli 800 lavoratori tra diretti e indotto. È indispensabile che sull’area industriale di Termini Imerese possano investire nuove realtà industriali. È necessario che la responsabilità di Fca, – concludono –  richiamata dal Ministro, trovi un tavolo di confronto in una situazione complessiva dell’automotive attraversa da una fase di crisi ma anche da opportunità legate al rilancio della produzione di auto ecologiche”.






Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *