Palermo Politica Sicilia Termini Imerese

Questione Blutec, parlano Barone e Comella (Uil Sicilia)

Questo pomeriggio, 23 febbraio, il vice premier Luigi Di Maio ha partecipato al tavolo tecnico presso il palazzo comunale di Termini Imerese per cercare una soluzione efficace per gli ex operai Fiat, oggi Blutec, che ormai da diversi mesi non ricevano più la cassa integrazione. In occasione della sua presenza, Claudio Barone, segretario della Uil Sicilia  ed Enzo Comella, segretario Uilm Palermo hanno affermato :

“La nostra protesta è servita e il Governo nazionale oggi ha risposto ai lavoratori siciliani. Il vicepremier Luigi Di Maio ha annunciato il rinnovo imminente dei primi sei mesi di cassa integrazione per i 700 dipendenti Blutec. Ci aspettiamo lo stesso impegno per i 62 operai dell’Indotto che non hanno sostegno al reddito. Siamo soddisfatti ma certo non basta, serve l’avvio di un percorso di reindustrializzazione serio per rioccupare mille operai e creare lavoro”. Continuano : “Abbiamo ribadito al ministro Di Maio che ha l’obbligo di ricercare ulteriori manifestazioni di interesse che possano affiancare Blutec nella reindustrializzazione, come promesso, e chiesto al governo regionale e al Prefetto una verifica delle aree abbandonate nella zona industriale di Termini Imerese che potrebbero essere riutilizzate e attrarre veri investimenti”.





278 Visite totali, 27 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *