Cronaca Sicilia

Abusi sessuale su minore: arrestato amico di famiglia

Le forze dell’ordine hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere nei confronti di un uomo di Rocca di Capri Leone (Me), con l’accusa di violenza sessuale nei confronti di una minorenne.

Da quanto ricostruito dagli inquirenti, l’uomo, amico della famiglia della vittima, si era offerto più volte di accompagnare la quindicenne affetta da deficit cognitivi a scuola. Nel tratto da casa a scuola, però, l’uomo avrebbe costretto la giovane a subire abusi sessuali. Ad accorgersi che stava accadendo qualcosa di strano, sono stati gli insegnanti della vittima, che hanno iniziato a porle domande sul perché quell’uomo l’accompagnasse.

Successivamente sono state avvertite le forze dell’ordine, che monitorando gli spostamenti dell’uomo hanno confermato l’agghiacciante racconto della giovane.
Inoltre, i sopralluoghi effettuati nei luoghi, teatro degli abusi, descritti dalla giovane con dovizia di particolari hanno confermato l’attendibilità delle sue dichiarazioni rese anche alla presenza degli investigatori. In particolare, è stato riferito di un vecchio casolare privo di finestre e porte, utilizzato per consumare i rapporti non voluti, relativamente al quale gli operatori di polizia che hanno constatato la perfetta coincidenza con il ricordo tutt’altro che sbiadito della vittima. Anche le vie limitrofe alla scuola sono state utilizzate per consumare i reati. Grande precisione, inoltre nella narrazione di quanto subito, confidato pure ad una compagna di scuola insieme al senso di prostrazione, mortificazione e sconforto.






2,344 Visite totali, 8 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *