Cronaca Sicilia Termini Imerese

Vertenza Blutec: sindacati ed ex lavoratori scendono in piazza “per chiedere risposte”

“I lavoratori vogliono certezze, e questo ribadiremo in piazza giovedì mattina a Termini Imerese, si trovi una alternativa industriale valida, chiara e concreta per il futuro dello stabilimento ex Fiat”.
Cosi parteciperanno alla manifestazione che partirà da Termini Imerese bassa per giungere al centro in piazza Duomo alle ore 9 il prossimo 21 marzo la Cisl Palermo Trapani insieme alla sua Federazione di categoria, la Fim Cisl impegnata nella vertenza, come spiegano, il segretario generale Leonardo La Piana insieme al responsabile Cisl di Termini Imerese Antonino Cirivello, il segretario generale Ludovico Guercio e il segretario provinciale Fim Antonio Nobile.
“Invitiamo tutti a scendere in piazza con gli operai Blutec, anche lavoratori di altre realtà produttive o di altri settori, qui in gioco c’è il futuro di un intero territorio che da troppi anni vive di incertezze, di piani industriali sfumati nel nulla, di piani di rilancio anche infrastrutturali, caduti nel dimenticatoio. E’ giunto il momento in cui tutti i cittadini di Termini, i sindacati, le istituzioni locali, le realtà sociali, facciano sentire la loro voce insieme perché non si può continuare a rinviare la soluzione definitiva a una vertenza che ha portato alla desertificazione industriale di un territorio cosi importante per la provincia palermitana e per tutta la regione”.

L’appello dei parroci termitani

Anche i parroci della comunità termitani si stringono attorno ai lavoratori e ai sindacati, lanciando anch’essi un appello ai termitani e non solo.
“Carissimi, domani 21 marzo alle ore 9.00 ci sarà una manifestazioni cittadina a Termini Imerese a sostegno della vertenza ex Fiat e indotto.
Si partirà da piazza Europa (poste Termini bassa) e si concluderà a piazza Duomo.
Riteniamo importante il sostegno di tutti perché questa questione riguarda tutti noi. È necessario che ognuno dica “ci sono” con la propria presenza.
Dio vi benedica.
I vostri parroci e sacerdoti”.






Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *