Comuni Palermo e Provincia Cronaca Lercara Friddi Palermo Partinico Sanità Termini Imerese

Sciopero contrattisti Asp: partecipazione massiccia a Termini Imerese

 In sciopero gli oltre 600 contrattisti dell’Asp di Palermo. La manifestazione è indetta dalla Fials-Confsal e vede l’adesione della Cisal. I lavoratori protestano contro la mancata stabilizzazione in applicazione della legge Madia.
Dalle ore 9 di oggi (2 aprile) i contrattisti si ritroveranno a Palermo di fronte ai locali dell’Asp, in via Cusmano, per un sit-in. Altre manifestazioni di protesta si terranno in tutta la provincia.

Partecipazione massiccia è prevista a Termini Imerese, a Partinico e a Lercara Friddi.
La protesta proseguirà mercoledì con un’assemblea dei lavoratori nei locali dell’Asp che durerà tutta la mattinata.

A Palermo in via Cusmano ci saranno il segretario provinciale della Fials, Enzo Munafò e il segretario aggiunto Giuseppe Forte.

Intanto l’Asp conferma la stabilizzazione di 405 precari entro il 2019

L’Asp di Palermo conferma la stabilizzazione di 405 precari entro il 2019. Lo rendono noto Gaetano Mazzola (Cisl Fp) e Giuseppe Amato (Uil Fpl) al termine del confronto con il direttore generale dell’azienda, Daniela Faraoni. Il progetto presentato ai sindacati prevede dei contratti a tempo indeterminato, dopo aver concluso le dovute selezioni per questi profili: 84 coadiutorie amministrativo; 7 commesso; 12 operatore tecnico autista; 104 operatore tecnico informatico; 8 centralinista; 8 magazziniere; 112 ausiliario e 70 O.S.S.. La direzione ha comunicato che le selezioni già indette risultano sospese in seguito a ricorsi al Tar con udienza fissata nel merito a febbraio 2020.
La direzione ha inoltre informato che per quanto riguarda i profili di ausiliario e operatore informatico è già pronta ad indire le relative selezioni. “Abbiamo espresso il nostro parere favorevole – affermano Mazzola e Amato – a questo crono programma già partito il 18 marzo scorso con il corso di riqualificazione degli Operatori socio sanitari. Abbiamo puntualizzato inoltre che il percorso di stabilizzazione deve riguardare tutti i 647 contrattisti e il management aziendale ha condiviso la nostra impostazione, annunciando di voler concludere l’iter entro il dicembre 2019”.






Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *