Cronaca Messina Sicilia

Carabiniere tenta di darsi fuoco al Duomo: salvato

Un brigadiere dei carabinieri di 51 anni stamani è salito sul pulpito del Duomo di Messina cosparso di benzina, minacciando di darsi fuoco. Attimi di terrore tra i presenti, subito accorsi fuori dalla chiesa.

Il motivi del gesto

Il motivo che ha portato Salvatore Scardigno a minacciare di darsi fuoco sembrerebbe essere il suo caso giudiziario. 
Secondo l’inchiesta, infatti, l’uomo avrebbe preteso un regalo da parte di un allevatore, mentre era in servizio a Villa San Giovanni, promettendogli in cambio che non lo avrebbe multato. 

Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco. L’uomo si sarebbe calmato solo dopo qualche ora, a seguito della rassicurazione che avrà un incontro con un rappresentante delle istituzioni.

Non è la prima volta che il carabiniere mette in scena delle proteste: la scorsa volta era salito sul campanile del Duomo.






Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *