Cronaca Palermo Sicilia

Tragedia a Cinisi: morta bambina di 11 anni

Una bambina di undici anni di Cinisi è morta questa mattina all’ospedale dei bambini di Palermo a causa di un’infezione fulminante al cuore. La piccola, Alice Gaglio, era stata ricoverata ieri pomeriggio a seguito di un malore. Secondo prime informazioni, sembrerebbe che il suo cuore abbia smesso di battere a causa di un’infezione fulminante al muscolo cardiaco. A nulla sono valsi tutti i tentativi di soccorso da parte dei medici.

Il viaggio, il malore e infine il decesso

Sulle cause dell’infezione non ci sono ancora certezze. La piccola era tornata da poco insieme alla famiglia da un viaggio in Giappone. Al ritorno i suoi due fratelli e i genitori hanno accusato alcuni problemi intestinali. Sembrerebbe, inoltre, che la terapia farmacologica alla quale si erano sottoposti, a seguito di un consulto medico, avrebbe fatto effetto positivo su tutti, tranne che su Alice.
Date le condizioni dell’undicenne, sarebbe stato consigliato ai genitori il ricovero in ospedale. Non è ancora chiaro, però, se il malore sia strettamente connesso all’infezione al cuore che ha colpito la piccola. 

Su quanto accaduto i medici non si sbilanciano, ma non sarebbe stata disposta alcuna autopsia sul corpo. 

La dichiarazione di padre Antonio Chimenti

La comunità di Cinisi è in ginocchio dal dolore. 

“In questo giorno in cui la Chiesa – scrive padre Antonio Chimenti –, ci fa fare memoria della Santa Maria Vergine di Fatima una piccola figlia della nostra comunità è volata in cielo fra le braccia di Dio nostro Padre Celeste. Il suo corpo sarà trasportato questo pomeriggio nella Chiesa Redemptoris Mater di Piano Peri perché tutti possiamo unirci con la preghiera al dolore grande della sua famiglia. Il Signore custodisca il nostro cuore nella fede del Signore Gesù che ha detto: ‘Io sono la resurrezione e la vita di chi crede in me non morirà in eterno’”.

È prevista per questa sera, alle ore 21,30, una veglia di preghiera per la piccola Alice. I funerali saranno celebrati domani (14 maggio), alle ore 10.

 






Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *