Cronaca Palermo Sicilia

Controlli Guardia Costiera e Polizia: sequestrata una tonnellata di pesce

La Polizia di Stato, ieri mattina, ha coordinato un imponente dispositivo di controllo nel popolare mercato di “Ballarò”, volto al riscontro di eventuali irregolarità amministrative ed all’accertamento, più in generale, di ogni forma di illecito nel commercio.
I servizi sono stati coordinati dagli agenti del Commissariato di P.S. “Oreto-Stazione” che, con l’ausilio di militari della Guardia Costiera, hanno sottoposto a capillari accertamenti amministrativi alcune pescherie. All’esito delle attività sono state riscontrate gravi irregolarità da parte di tre esercizi: uno di essi è risultato completamente abusivo in quanto privo delle prescritte autorizzazioni, gli altri due vendevano, invece, prodotto ittico non idoneo al consumo alimentare, come successivamente accertato da personale sanitario dell’ASP intervenuto sul posto.
In particolare, sono stati sottoposti a sequestro 1000 kg di prodotto ittico, di cui 600 kg di tonno rosso, tutto avviato alla distruzione dopo i dovuti accertamenti sanitari.
Agli esercenti responsabili delle irregolarità riscontrate nel corso dei servizi sono state inflitte sanzioni pari a € 4.500 per mancanza di tracciabilita del prodotto posto in vendita, circa € 8.000 per detenzione di tonno rosso privo di documentazione e poco più di € 3000 per mancanza della prevista Scia Comunale.
Inoltre, uno dei gestori delle attività sottoposte ai controlli è stato deferito all’Autorità Giudiziaria per aver allestito per la vendita del prodotto ittico un chiosco in lamiera abusivo, già peraltro posto sotto sequestro amministrativo lo scorso ottobre dagli agenti del Commissariato Oreto-Stazione ed al quale, pertanto, sono stati nuovamente apposti i sigilli.

876 Visite totali, 6 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *