Comuni Palermo e Provincia Cronaca Palermo Sicilia

Controlli della Polizia ferroviaria: un arresto e due denunce


La Polizia di Stato, nel corso delle attività di prevenzione e controllo in ambito ferroviario, intensificate con l’arrivo della stagione estiva e con il fisiologico maggior afflusso di presenze turistiche in visita nel capoluogo, nei giorni scorsi ha tratto in arresto Ferrante Carlo, palermitano 44enne, responsabile di essersi appropriato furtivamente del portafogli di un turista tedesco.

La vittima è stata evidentemente adocchiata dal malvivente mentre si trovava, insieme ad altri turisti, in attesa alla fermata dei bus di piazza Giulio Cesare; all’arrivo dell’autobus il gruppo di turisti è salito a bordo seguito dalmalintenzionato che, però, pochi secondi prima della partenza, è sceso frettolosamente dal mezzo, tentando altrettanto rapidamente di dileguarsi dalla zona; tali movimenti, tanto anomali quanto sospetti, non sono sfuggiti ad una pattuglia della Polizia Ferroviaria che si trovava nei pressi; gli agenti, infatti, riconoscendo Ferrante quale autore in passato di “borseggi” compiuti proprio nei pressi della Stazione, sono immediatamente intervenuti e lo hanno bloccato prima che potesse allontanarsi definitivamente dalla zona, sorprendendolo con in mano un portafogli da uomo, risultato poi appartenere all’ignaro turista; quest’ultimo, infatti, non si era accorto del furto di cui era stato vittima, se non all’arrivo nei pressi delle Catacombe, dove è stato rintracciato dagli agenti che gli hanno riconsegnato il maltolto; colpito dall’efficace azione degli agenti, il turista ha manifestato grande apprezzamento e dopo averli caldamente ringraziati ha ripreso con serenità la vacanza.

Sono in corso ulteriori indagini per risalire all’identità di eventuali complici dell’autore del furto.

Sempre gli agenti della Polfer, nel corso di ulteriori servizi di controllo all’interno della Stazione Centrale, hanno deferito all’Autorità Giudiziaria un pregiudicato palermitano di 54 anni, sorpreso nei pressi della biglietteria con addosso, custoditi all’interno di una borsa a tracolla, 2 coltelli.

Nel medesimo contesto gli agenti hanno denunciato un cittadino tunisino di 30anni che si aggirava furtivamente, nottetempo, nell’area deposito locomotive di via Brancaccio con addosso uno zaino; al suo interno nascondeva una chiave inglese, una lampada, un paio di guanti e altri arnesi atti allo scasso, pronti ad essere utilizzati per tranciare i cavi di rame che si trovavano nei locomotori in disuso.

Infine un singolare episodio che ha visto protagonista una giovane donna, la quale poco dopo essere scesa dall’Intercity Notte proveniente da Milano, si è resa conto di aver dimenticato a bordo la propria borsa contenente all’interno una grossa somma di denaro; in preda alla disperazione si è rivolta agli agenti della Polizia di Stato presenti nello scalo i quali, grazie anche alla collaborazione con il personale F.S., dopo un’attenta ispezione del convoglio, hanno rinvenuto la borsa della ragazza con all’interno il suo contenuto. Il tutto è stato restituito alla viaggiatrice che ha ringraziato gli agenti per la celerità dell’intervento e per l’assistenza ricevuta.

I convogli in arrivo ed in partenza dalla Stazione di Palermo sono costantemente presidiati dalla Polizia Ferroviaria al fine di assicurare che le procedure di partenza e di arrivo dei viaggiatori avvengano in sicurezza e scongiurare l’azione di malintenzionati che approfittando delle fasi, spesso concitate, di salita/discesa dai convogli o della distrazione dei viaggiatori all’atto dell’acquisto dei titoli di viaggio alle emettitrici selfservice, commettono furti.

Altrettanto rilevante è anche l’azione della Polizia Ferroviaria volta a prevenire, attraverso una costante attività di sensibilizzazione e controllo, l’assunzione di comportamenti pericolosi da parte dei viaggiatori stessi, che ne possano mettere a repentaglio l’incolumità fisica.  

 

 






949 Visite totali, 11 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *