Cronaca Palermo

Scoperta dai carabinieri una piantagione sotterranea di marijuana

La notte appena trascorsa i carabinieri della stazione di San Filippo Neri hanno effettuato un servizio teso all’individuazione delle coltivazioni indoor e al contrasto del mercato degli stupefacenti.

Allo Z.E.N. 2, i militari hanno rinvenuto, in un cunicolo sotterraneo collocato al di sotto di un padiglione, una piantagione con ben 151 piante, dell’altezza di circa 65 centimetri ciascuna.

La coltivazione era curata in ogni particolare, grazie ad apposite apparecchiature predisposte e curate nei minimi dettagli, impianto di areazione composto da un sistema di ventole per il ricambio dell’aria, all’utilizzazione di diverse lampade alogene in alluminio, complete di paraluce, essenziali per il riscaldamento.

L’odore della marijuana era fortissimo, ma i Carabinieri che avevano raggiunto la galleria dopo aver strisciato sotto ad cunicolo sotterraneo, hanno dovuto richiedere l’intervento dei vigili del fuoco che hanno aperto tre porte blindate raggiungendo finalmente la stanza con le piante ed il materiale.

Sul posto è intervenuto anche personale dell’Enel, che hanno confermato l’allaccio abusivo dell’energia elettrica.

Sono in corso indagini dei Carabinieri al risalire all’identità dei proprietari della coltivazione.

 

 





371 Visite totali, 10 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *