Comuni Palermo e Provincia Politica Sicilia Trabia

Blutec: le dichiarazioni del sindaco di Trabia, Ortolano e di Palermo, Orlando

Su quanto sta accadendo in questi giorni con la vertenza Blutec, questa sera arrivano nuove dichiarazioni da parte del sindaco di Trabia, Leonardo Ortolano e del sindaco della città metropolitana di Palermo, Leoluca Orlando.

La dichiarazione del sindaco Orlando

«Sulla vertenza Blutec, il Mise se la prende comoda –ha affermato il primo cittadino di Palermo-. Di fronte alla crisi del territorio imerese e madonita, arriva la convocazione solo per il 5 marzo. Per di più senza invitare il Sindaco di Termini Imerese -conclude -.Una vergogna».

La dichiarazione del sindaco Ortolano

«Andremo a Roma l’indomani della convocazione del tavolo per il cinque marzo –dichiara il sindaco Ortolano-, data molto lontana e che ci desta preoccupazione.Più che altro, percepiamo l’offesa alle istituzioni, cioè a noi sindaci, perché dal tavolo tecnico è stato escluso il sindaco di Termini Imerese -prosegue-, sindaco che, come tutti no, rappresenta lo stato. Stato di cui, il Vice-premier  Di Maio è massima espressione. Questo ci rammarica, oltre a dispiacerci. Quindi -prosegue -, ci recheremo a Roma sempre con più determinazione, per fare sentire la nostra voce e per fare in modo che questa vertenza arrivi in al suo termine positivamente per quanto riguarda gli operai.  Chiediamo al governo nazionale che, con l’autorevolezza che ci deve essere in questi casi, richiami nel tavolo Blutec a rispettare i suoi impegni. Qualora non ci dovessero essere queste condizioni, che richiamino nel tavolo Fiat, perché ricordiamo che loro hanno scelto Blutec -conclude-. Quindi è loro la responsabilità di tutto quello che sta accadendo».

 





274 Visite totali, 11 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *