Arte e Cultura Sicilia Termini Imerese

Conosciamo i personaggi storici termitani: Giuseppe Ciprì

Oggi, mercoledì 13 Dicembre, ricorre la nascita di uno dei personaggi storici termitani del diciottesimo secolo, Giuseppe Ciprì, noi di Himerah24.it abbiamo scelto di celebrare il 208 anniversario della sua morte ripercorrendo brevemente la sua storia.

Nato nel 1743, è morto il 13 dicembre 1809 a Palermo, dove risiedeva.
Sacerdote, dottore in Teologia ed insegnante di retorica nell’Ateneo Termitano, fu tra i fondatori dell’Accademia “Euracea” nella quale assunse lo pseudonimo di Mopso Licinio, ma è ricordato soprattutto quale fondatore e primo finanziatore della Biblioteca Comunale, che da lui si chiamò “Liciniana”, ma il merito va esteso anche al fratello, sacerdote Leonardo, morto prima di Giuseppe, che contribuì finanziariamente all’iniziativa.

La Biblioteca fu costituita il 17 maggio 1800, con sede iniziale nell’ex Collegio dei Gesuiti di via Roma fin quando, nel 1952, fu trasferita nell’immobile che allora ospitava anche il Liceo Classico “G. Ugdulena”.
Con il passare degli anni la Biblioteca, che ora conta circa centomila volumi, si è arricchita di raccolte private e di donazioni.
Nella “Liciniana” si conservano le seguenti sue opere manoscritte La rettorica, ovvero l’arte di ben parlare, divisa in dieci dialoghi, con un discorso preliminare intorno alla origine e progresso dell’eloquenza e Esame storico – critico sulla patria, sulla famiglia e sugli atti del beato Agostino Novello, opera redatta anche sulla scorta degli atti originali del processo di beatificazione.

Si ringrazia Enzo Giunta per averci permesso di utilizzare le informazioni tratte dal suo libro “Profili di Termitani Illustri, meno illustri e misconosciuti”





234 Visite totali, 3 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *