Cronaca Italia Politica

Il Parlamento Europero approva la riforma del Copyright

Il Parlamento Europeo, in seduta plenaria, ha approvato la riforma del Copyright. Da ieri chi pubblica senza autorizzazione online materiale coperto da copyright non rischia di essere sanzionato in quanto la responsabilità sarà delle grandi piattaforme -Facebook, Youtube, etc. Le piccole realtà sono esentate, mentre le medie hanno obblighi ridotti.
Inoltre viene data la possibilità agli editori di stampa di negoziare accordi economici con le piattaforme i cui introiti dovranno essere condivisi con i giornalisti.

Sulle piattaforme che non hanno fini commerciali, come Wikipedia, sul cloud e su piattaforme di condivisione open source, non vi è alcun obbligo di rispettare le nuove regole. Anche i meme, come le parodie, le citazioni e i pastiche sono esentati.

Le nuove norme UE sul copyright, che includono salvaguardie alla libertà di espressione, consentiranno a creatori ed editori di notizie di negoziare con i giganti del web.
I deputati hanno approvato la direttiva con 348 voti favorevoli, 274 contrari e 36 astensioni.

Si conclude così il processo legislativo, iniziato nel 2016, per il Parlamento europeo. Spetterà ora agli Stati membri, nelle prossime settimane, approvare la decisione del Parlamento.

Come cambia lo status quo

Attualmente, le aziende online sono poco incentivate a firmare accordi di licenza equi con i titolari dei diritti, in quanto non sono considerate responsabili dei contenuti che i loro utenti caricano. Sono obbligate a rimuovere i contenuti che violano i diritti solo su richiesta del titolare. Tuttavia, ciò è oneroso per i titolari dei diritti e non garantisce loro un reddito equo.

La responsabilità delle società online aumenterà le possibilità dei titolari dei diritti (in particolare musicisti, interpreti e sceneggiatori, nonché editori di notizie e giornalisti) di ottenere accordi di licenza equi, ricavando in tal modo una remunerazione più giusta per l’uso delle loro opere sfruttate in forma digitale.

A cura di Gaetano Scozzari

 

864 Visite totali, 3 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *