Associazioni Sociale Termini Imerese

Unicef, un’orchidea per i bambini in piazza Duomo

Nella mattinata di domanidomenica 31 marzo – i volontari del’UNICEF riempiranno di fiori la piazza Duomo di Termini Imerese con le loro “Orchidee per i bambini”. L’iniziativa, in collaborazione con la sezione locale della Pro Loco, mira a promuovere e sostenere la campagna “Ogni bambino è vita” per salvare i bambini colpiti da malnutrizione.

Partecipando con un contributo minimo di 15 euro sarà possibile avere una delle piantine di orchidea e l’Unicef potrà acquistare 48 bustine dell’alimento terapeutico – una miscela a base di pasta d’arachidi, vitamine e sali minerali ad alto contenuto energetico – che permette a un bimbo malnutrito di recuperare peso e forze.

Pollice verde

Contrariamente a quanto si pensa le orchidee non sono piante di difficile cura, con qualche piccola attenzione la maggior parte di esse fioriranno più volte.

Innanzitutto va curato il posizionamento: è preferibile individuare una zona luminosa, senza esporla direttamente alla luce del sole e con una temperatura di 18-20°C. Evitare ristagni di acqua nel vaso, potrebbe essere sufficiente una bagnatura ogni 7-10 giorni. La concimazione può essere effettuata sciogliendo del concime specifico in acqua e somministrandolo ogni 15 giorni-1 mese.Quando i fiori saranno completamente caduti dal ramo è preferibile tagliare lo stelo alla base.

Cos’è l’UNICEF?

L’11 dicembre del 1946, subito dopo la fine della Seconda guerra mondiale, l’ONU, l’Organizzazione delle Nazioni Unite, creò l’UNICEF (United Nations international children’s emergency fund «Fondo internazionale delle Nazioni Unite per i problemi dei bambini»), il cui scopo consiste nel tutelare e salvaguardare i diritti dell’infanzia nel mondo.

Inizialmente era stata prevista come organizzazione temporanea, ma qualche anno dopo, nel 1953, quando le emergenze più urgenti erano state affrontate e nel mondo cominciavano a vedersi i primi positivi effetti della pace, l’ONU decise che i problemi dei bambini meritavano un’attenzione costante da parte di tutta la comunità internazionale.

Il compito dell’UNICEF è quello di creare le condizioni affinché i bambini possano svilupparsi «fisicamente, mentalmente, moralmente, spiritualmente e socialmente in modo sano e normale e in condizioni di libertà e dignità».

L’organizzazione interviene principalmente in tre modi. Innanzitutto collabora con i governi nella creazione di progetti concreti per soddisfare i bisogni essenziali dell’infanzia. In secondo luogo acquista attrezzature e materiali da inviare ai paesi che hanno bisogno di costruire ospedali e centri di cura, insieme a ingenti quantitativi di medicinali e di generi alimentari di base (latte, acqua, farine); provvede anche a istituire servizi per le famiglie, a costruire scuole, a inviare insegnanti per i programmi di alfabetizzazioneeducazione e formazione professionale. Nei casi di calamità naturali, inoltre, si occupa attivamente degli interventi di soccorso.

Il terzo importante contributo è il finanziamento di programmi di formazione del personale specialistico che lavora a diretto contatto con i bambini, come medici, psicologi, insegnanti.





275 Visite totali, 11 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *