Economia Lavoro Termini Imerese

Vertenza Blutec: sindaci fuori dal tavolo Mise

«E’ vergognoso che 11 sindaci e diversi amministratori del nostro territorio, a partire da quello di Termini Imerese, vengano tenuti fuori dalla porta del Ministero dello Sviluppo Economico dove si sta tenendo il delicato e importante incontro su Blutec». Questo il commento del deputato Carmelo Miceli, fuori dalla sede del  ministero dello Sviluppo Economico con operai e sindaci in attesa dell’inizio del tavolo tecnico.

«Di Maio si è dimenticato dell’impegno che aveva preso con i primi cittadini a tenere con loro in tavolo permanente e a farli partecipare attivamente alla vertenza?
Perché ha fatto marcia indietro?
I sindaci devono entrare e ascoltare con le loro orecchie o sarà un tavolo fasullo.
L’incontro al Mise è atteso da oltre un mese e, dopo il sequestro dell’azienda, i lavoratori aspettano con ansia di avere risposte.
Come si può pensare di trattare una materia così delicata senza coinvolgere le amministrazioni comunali?
E ciò che più colpisce è che a tenere fuori i rappresentanti dei cittadini sia proprio il leader del Movimento 5 stelle, quella forza politica che, in campagna elettorale, predicava trasparenza e prometteva che avrebbe aperto i palazzi come “scatolette di tonno” e che oggi che è al potere, invece, caccia i Sindaci dalle riunioni istituzionali – ha concluso l’onorevole Miceli -. Non appena sarò al tavolo chiederò immediatamente al Ministro di ricevere i nostri sindaci.
Questa vergogna infinita non è più tollerabile».






Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *