Uncategorized

Uomini scomparsi a Caccamo: ritrovato solo uno dei due, è accusato di omicidio

Svolta nel caso dei due uomini scomparsi da Capaci lo scorso 7 febbraio. Uno dei due, il quarantaseienne Giovanni Guzzardo, di Caccamo, è stato trovato e arrestato dai carabinieri nelle campagne di Termini Imerese. L’uomo è accusato dell’omicidio di Santo Alario, il quarantaduenne scomparso insieme a lui.

La scomparsa
I due uomini erano scomparsi lo scorso 7 Febbraio dal bar di Guzzardo, a Capaci. Da quel giorno, dei due uomini si sono perse le tracce.
Il 13 febbraio scorso, grazie all’impiego dei cani molecolari e di un elicottero, i militari avevano ritrovato una Fiat Panda, nella strada adiacente al lago Rosamarina, di Caccamo. L’auto, secondo gli inquirenti, era stata utilizzata dai due uomini per spostarsi da Capaci in direzione Caccamo.
Quel giorno, il palermitano Alario, aveva avvisato la compagna spiegandole che si stava recando a Ventimiglia di Sicilia (paese limitrofo a Caccamo). Alla donna, Alario avrebbe poi inviato un video girato proprio al lago Rosamarina, e da lì una rassicurazione sul fatto che sarebbe tornato a prenderla non appena sarebbe tornato. Da quel momento in poi, i due non avrebbero più risposto al cellulare, l’ultimo collegamento di Alario su whatsapp segnava le 15.51.
Da quel giorno le ricerche dei due uomini non si sono mai fermate. Nelle ricerche sono stati impiegati anche i cani molecolari, tutto sino ad oggi, quando è arrivata la svolta.

Il ritrovamento e l’arresto
La svolta nelle indagini è arrivata oggi, quando i carabinieri hanno trovato e arrestato il quarantaseienne Giovanni Guzzardo. L’uomo è stato trovato tra le campagne di Termini Imerese.
Secondo le prime ipotesi, gli inquirenti pensano che l’uomo abbia ucciso Santo Alario, per poi continuare la sua fuga.

 

 

Articolo del 7 maggio 2018 






Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *