Arte e Cultura Cultura Curiosità Petralia Soprana Petralia Sottana Sicilia

Antichi mestieri: Petralia Sottana rilancia la “coffa”

È di Petralia Sottana ma vive a Palermo. Il suo cuore però è petralese e quando può torna sempre “a casa”. Anna Quattrocchi è una potenziale artista di talento, è infatti capace di realizzare qualsiasi cosa fatta a mano. In particolare, negli ultimi tempi si è cimentata nella lavorazione delle “coffe”.

“A coffa”, dall’arabo quffa «cesta», è un paniere di vimini. Era largamente utilizzata nel mondo contadino per contenere prodotti agricoli, per il loro trasporto o per il foraggio dei cavalli. Infatti,assieme alla bisaccia, una grande sacca spesso in iuta, venivano attaccate con delle apposite corde ai cavalli,muli,o ai carretti . Solitamente il loro uso era impiegato per il trasporto di frumento, olive, orzo etc., per la vendita diretta dalla campagna al mercato. Essendo molto comuni,sono state classificate fra gli oggetti più classici dell’ identità siciliana.

Spesso, le coffe, ma ultimamente anche le bisacce, vengono abbellite con i motivi barocchi tipici dei carretti siciliani, come pompon, specchietti dorati, monete, nappe, e i tipici campanelli. Queste decorazioni rimandano proprio a quei cavalli che infatti venivano agghindati quasi a festa anche con piume, drappi, ed accessori vari che con i loro tanti colori rimandavano alla Sicilia. Un astuto ed originale richiamo, ideato per attirare l’attenzione dei possibili acquirenti e che ancora oggi è possibile  ammirare sui tipici carretti nei vari centri della Sicilia.

Vintage, ma tanto glamour, sono diventate famose e di tendenza dopo il lancio nel grande mercato della moda grazie ai due grandi stilisti Dolce & Gabbana ( Dolce è siciliano, amante della sua terra. È originario infatti di Polizzi Generosa, sulle Madonie,in provincia di Palermo). Molti artigiani le lavorano a mano utilizzando prodotti di prima qualità: paglia o foglie di palma nana. C’è pure chi le realizza con la lana o con il cotone all’uncinetto. Anna, per le sue creazioni sceglie materiali di qualità ed in particolare, addirittura le dipinge. Sì, perché lei è un’artista a 360 gradi. Ha frequentato il
liceo artistico, ha preso l’abilitazione all’insegnamento in disegno e storia dell’arte ma non ha mai voluto insegnare poiché si è voluta dedicare a vari settori(dalle pitture su vetro seguendo l’iconografia classica dei temi siciliani, al restauro).

Per Petralia Soprana, oggi Borgo più bello d’Italia, ha effettuato infatti diversi restauri (ad esempio la tela del Risorto e la Madonna di Loreto e anche molto altro ancora) assieme ad un’altra restauratrice del luogo. Ma non si ferma qui. Realizza anche gioielli, campane con manufatti in cera da lei creati per intero e poi , ovviamente le coffe.

C’è da dire oltretutto che queste bellissime e pratiche borse tutte da collezionare, possono diventare un accessorio nuovo ed essenzialmente comodo di uso quotidiano per le donne.  Indossarle come accessorio, può significare certamente l’appartenenza all’amata terra natia ma per chi non è siciliano , può divenire invece un souvenir di tendenza molto particolare ed originale, un ricordo da portare un po’ovunque di quei luoghi incantevoli visitati durante una vacanza nell’isola più grande del Mediterraneo, che così saranno davvero indimenticabili.

Curiosità:

Il Pitré riporta questo significato:

Coffa= sporta. Avirini cu (con) li (le) coffi: avere abbondanza di qualcosa e anche, non poterne più.

In Sicilia si usa la terminologia
“Dari coffa” che vuol dire  rispondere con un diniego ad una profferta amorosa. 

 

Le foto

Le modelle delle foto: da sinistra Claudia, Daniela e Luana, sono di Petralia Sottana, luogo natìo di Anna e che fa da sfondo. Claudia e Daniela sono le nipoti di Anna che si sono prestate a posare per lei. Luana è una bravissima fotografa ed è anche colei che ha personalmente realizzato gli scatti di questa bellissima collezione. Questo set fotografico fa parte infatti di un suo particolare album che si può trovare sulla pagina Facebook “Diario fotografico di Luana Orlando”.

 






1,985 Visite totali, 15 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *