Comuni Palermo e Provincia Cronaca Salute Sanità Sicilia

Maledetta primavera: influenze e malesseri, tempo che “ammazza”

“Maledetta primavera” cantava Loretta Goggi.

Sembra proprio che quest’anno la stagione primaverile non voglia proprio arrivare e neppure rimanere solamente intravedere, sembra che giochi a prenderci in giro in quanto dopo qualche giornata soleggiata poi ritorni il maltempo.
Questa notte, nuovamente piogge ed umidità. Troppo frequenti ultimamente le giornate troppo fredde che stanno facendo ammalare non soltanto le madonie ma anche il resto della Sicilia, se non addirittura di tutta Italia.
Lo spiega 3bmeteo che questo è stato determinato da un nucleo di aria fredda di matrice nord europea che si muove rapidamente dalla Francia verso l’Italia entrato in azione sulla Sicilia e che nella notte tra sabato e domenica hanno portato, rovesci e temporali diffusi,venti, temperature in calo e mari mossi.Nei prossimi giorni, nuovi impulsi freschi in arrivo dall’Europa settentrionale sulla Sicilia con spiccate condizioni di variabilità. Temperature sotto le medie stagionali con massime difficilmente superiori ai 18°, venti moderati con mari mossi. 

Oltre alle influenze che hanno costretto tanti a rimanere più volte letto, si generano sempre più malumore e scontentezza largamente diffusi a causa di questo inverno così lungo ed esageratamente rigido
che non tende ancora a cessare.
Si sente il desiderio se non l’esigenza di poter fare una passeggiata all’aria aperta in totale rilassatezza e di trovare un clima tiepido e piacevole. Ma questo “sogno” sembra essere troppo lontano. La temperatura tende ancora a scendere,ad essere molto bassa. Molti che si dichiarano avviliti e stufi,sfogano sulle pagine Facebook il proprio malumore attaccando più volte al giorno la stagione troppo capricciosa ed incostante. I meteorologi avvisano che presto arriverà il caldo e possibilmente tutto assieme. Previste infatti temperature molto alte sui 42° quest’anno, in cui si arriverà addirittura a rimpiangere anche questi sbalzi anomali.

Quest’anno Infatti ci sono tutti i presupposti per far ricordare l’estate del 2019 con una come una delle più calde.

Howtodofor.com dà questo nomignolo: “El Nino” e fa sapere in maniera ufficiale che sull’Italia, “tra qualche mese, vivremo una stagione estiva dalla grande calura,un po’eccezionale, con l’Anticiclone Africano protagonista per lunghi periodi intervallato da fasi di maltempo che produrranno fenomeni violenti pericolosi come grandinate, tornado e trombe d’aria”.





308 Visite totali, 4 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *