Musica Sicilia Termini Imerese Video

“Pecore in Prada”, il videoclip dei due termitani Salvatore Farina e Victor Geraci

Salvatore Farina e Victor Geraci sono i due termitani protagonisti del videoclip musicale ” Pecore in Prada”, diretto da Frank Falletta e girato interamente a Termini Imerese pochi giorni fa.

I due ragazzi hanno deciso di scrivere un testo esclusivo, al quale interno vengono affrontate tematiche attuali, come l’ignoranza, la superbia, le ingiustizie che ogni giorno devono affrontare nella loro città.
In una sola settimana, il videoclip ha ottenuto positivamente un gran successo: più di 2.000 visualizzazioni su YouTube e tante soddisfazioni personali per i due protagonisti, frutto di un duro lavoro e di un incommensurabile amore per la musica trap, nata nel sud degli Stati Uniti. Questo tipo di musica è un sottogenere dell’hip pop, che sta negli ultimi anni diventando un tormentone per i giovani appassionati di questo nuovo genere musicale. 

Cosa vi ha portato a fare un video? 

“Da un po’ di tempo a questa parte, – dichiarano Salvatore Farina e Victor Geraci -, anche nella nostra città, sta nascendo pian piano questa realtà musicale quale è il rap, anche se in forma molto lieve, ma già per noi questo è  l’inizio di un cambiamento.
Abbiamo iniziato a pensare di fare un video e, non solo limitarci ad una canzone, nel momento in cui abbiamo sentito la necessità di far arrivare il messaggio della nostra canzone in tutti modi a noi in possesso e quale modo migliore se non un video clip girato appositamente nella nostra città e in posti chiave per noi?
Avevamo in mente molte location con punti panoramici e varie caratteristiche paesaggistiche uniche -proseguono-, ma, alla fine di una lunga ricerca, siamo arrivati alla conclusione più giusta: perché scegliere altri posti e non la nostra città che, pur essendo odiata, criticata o definita come una discarica a cielo aperto, è pur sempre la nostra città e il nostro punto di partenza?
Vogliamo dimostrare che Termini Imerese è piena di talenti veri e gente che ci crede in quello che fa mettendoci anima e corpo. La nostra è una lotta all’ignoranza non solo musicale, ma, soprattutto umana e in tutte le sue forme. Saremmo solo una goccia in questo oceano, ma la goccia che fa travasare il vaso di Pandora che racchiude tutte quelle cose che non vengono dette, tutte quelle persone che non hanno voce e la forza di due ragazzi che amano il posto in cui vivono e che, nel loro piccolo, cercano sempre un modo per cambiare le cose”.

“Pecore in Prada”, bel titolo, ma cosa significa?

“Era un brutto momento per noi – continuano i due giovani termitani- , ragazzi giovani, pieni di speranze, sogni infranti e giornate piene di sacrifici.
Ogni giorno era sempre uguale all’altro e, ogni cosa, in questa città non ci piaceva: le persone, il modo di “curarsi” dei loro rapporti umani e tutte le ingiustizie e “casi rari” in cui ti puoi imbattere in questo territorio.
Il pensiero di cambiare tutto era sempre più forte. Abbiamo deciso, un giorno, di comune accordo, di scrivere una canzone che potesse racchiudere tutto questo, che potesse dare speranza anche a qualche altro ragazzo come noi. Il mondo è piccolo”.

Un mese fa nasceva “Pecore in Prada” , il significato del titolo

Con le tre parole chiavi del testo, come “Pecore in Prada”; alludiamo ad un concetto che raffigura la “pecora”, animale docile, buono come la gente che vedi così calma, buona e pura quasi senza peccato. Mentre “Prada” è il noto marchio di indumenti. “Pecore in Prada nascondono iene”,( frase scritta da Salvatore Farina in arte Trafalgar Flow), è il “sinonimo” del detto: “Non è l’abito a fare il “monaco”!Alludiamo al concetto, secondo il quale, – concludono i due ragazzi–  troppe persone nascondono l’opposto, in una vita dove s’incontrano, più maschere che volti, diceva Luigi Pirandello” .

Il video 

.






Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *