Comuni Palermo e Provincia Cronaca

Operazione antidroga: tre arresti in provincia di Palermo

Continua incessante l’attività della Polizia di Stato per il contrasto al fenomeno dello spaccio di sostanze stupefacenti sia nel capoluogo sia in provincia, attraverso la predisposizione, da parte della Questura, di mirati servizi di prevenzione e controllo del territorio.

Nell’ambito di tali servizi ed in due distinte operazioni, effettuate in provincia, i poliziotti del commissariato di Polizia di “Partinico”, hanno tratto in arresto tre spacciatori: Longo Erasmo di 52 anni, Arculeo Nunzio di 31 anni e Lo Bue Piero di 41 anni.

Il primo arresto, relativo a LONGO Erasmo, palermitano di 52 anni, con precedenti di polizia, è stato effettuato nel comune di Terrasini. Gli agenti in transito hanno notato il conducente di una vettura Fiat Punto che, alla vista della volante, con una manovra repentina ha cambiato direzione di marcia immettendosi in una strada secondaria, con l’evidente scopo di eludere un possibile controllo. L’auto è stata quindi raggiunta poco dopo e fermata, anche grazie all’uso dei dispositivi di segnalazione manuale e luminosi, in via Luigi Einaudi. Durante le fasi del controllo all’interno dell’autovettura, risultata peraltro priva di copertura assicurativa, è stata rinvenuta marijuana, per un peso di circa 265 grammi, occultata all’interno di una scatola di cartone riposta nel vano portiera lato guida; nel vano porta bagagli, all’interno di una valigetta porta attrezzi sono stati inoltre rinvenuti un bilancino di precisione ed altra marijuana suddivisa in dosi, per un peso di circa 55 grammi, dentro una busta in cellophane trasparente. L’uomo conservava addosso inoltre la somma di 220 euro in banconote di vario taglio e la chiave di un magazzino poco distante nella sua disponibilità al cui interno è stata riscontrata la manomissione del contatore ENEL.

La droga, il bilancino ed  il denaro contante sono stati posti sotto sequestro penale.

Longo, alla luce di quanto accertato è stato tratto in arrestato per il reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente e denunciato per furto di energia elettrica.

Gli arresti di Arculeo e Lo Bue  sono stati invece realizzati nel comune di Balestrate.

A procedere anche in questo caso i poliziotti del Commissariato di P.S. Partinico, i quali, transitando in via Colombo hanno notato un individuo permanere, con atteggiamento circospetto, sul marciapiede in evidente stato di attesa. Insospettiti, gli agenti sono rimasti in osservazione, per scrutare il susseguirsi degli eventi. A distanza di pochi minuti è sopraggiunta a gran velocità una vettura, con alla guida un soggetto, identificato poi per Lo Bue, che si è fermato in senso obliquo rispetto all’asse della strada, proprio di fronte al giovane in attesa. A questo punto Arculeo si è avvicinato allo sportello lato guida della vettura, da cui Lo Bue gli ha consegnato un involucro di carta bianca che, prontamente, occultava in una tasca del pantalone. I poliziotti a quel punto sono entrati in azione, bloccando i due individui. A nulla è valso il tentativo da parte di Arculeo di liberarsi dell’involucro, gettandolo sotto un’autovettura ivi parcheggiata; al suo interno, come constatato dagli agenti, che lo hanno immediatamente recuperato, vi erano cocaina non ancora trattata, quindi “pura”, del peso di circa 34 grammi ed un bilancino di precisione.

 





370 Visite totali, 17 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *