Palermo Sicilia

“Favolosamente antifascista”: è tutto pronto per il Palermo Pride

Si è svolta ieri  pomeriggio la conferenza stampa di presentazione del Palermo Pride 2019: oltre al direttivo di Coordinamento Palermo Pride hanno partecipato il sindaco di Palermo Leoluca Orlando, l’assessore alle Culture Adham Darawsha, Alessandra Sciurba di Mediterranea Saving Humans, la professoressa Rosa Maria Dell’Aria, la direttrice del Teatro Biondo Pamela Villoresi, Vito Planeta (Planeta Winery), il duo di attori I Sansoni e, virtualmente, l’attivista Vanni Piccolo.

Madrina del Palermo Pride di quest’anno sarà la direttrice del Teatro Biondo di Palermo, Pamela Villoresi.

L’edizione 2019 intitolata “Favolosamente antifascista” ha un significato ancora più profondo, in quanto quest’anno ricorre il 50esimo anniversario dei Moti di Stonewall.
La parata avrà luogo il prossimo venerdì 28 giugno e percorrerà un percorso inedito. Dopo il concentramento delle 16 all’inizio di via Roma, lato stazione, la partenza è prevista per le 18 con l’arrivo ai Cantieri culturali della Zisa, dove si terrà un momento politico. Successivamente si proseguirà con la serata ufficiale di festa del Palermo Pride.

La dichiarazione del sindaco Leoluca Orlando

“Ancora una volta il Pride a Palermo è conferma di un cammino di leggerezza della nostra città, leggerezza del rispetto della persona e della comunità e contro la pesantezza degli egoismi individualistici e delle appartenenze di gruppo – dice Leoluca Orlando, sindaco di Palermo alla Conferenza di presentazione del Palermo Pride 2019 –. È una leggerezza testimoniata anche da Mediterranea, presente in conferenza con noi, che salva vite umane contro la pesantezza di chi vuole far morire in mare le persone, una leggerezza di cui si fa testimone la professoressa Dell’Aria, anche lei presente, che con i suoi alunni è contro la pesantezza di chi vuole mortificare la libertà di insegnamento e di pensiero, è la leggerezza di Pamela Villoresi direttrice del teatro Biondo, che è nonna arcobaleno, che ci ricorda che l’amore è il fondamento delle famiglie, anche di quelle arcobaleno, e che è contro la pesantezza di chi è nemico delle famiglie arcobaleno. È la leggerezza della Costituzione, con i suoi diritti contro la pesantezza dei comportamenti eversivi di chi quei diritti viola. È la leggerezza dell’amore contro la pesantezza dell’odio, in una parola, con la consapevolezza che chi semina paura raccoglie violenza”.

 

642 Visite totali, 14 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *