Italia Scuola e Studenti Sicilia

Maturità: le tracce della prima prova scritta, il 30% ha scelto il testo argomentativo

Questa mattina anche gli studenti di Palermo e provincia hanno iniziato gli esami di maturità con la prima prova scritta,  quella del tema di italiano. Gli ammessi all’esame di maturità hanno scelto tra le tipologie: analisi del testo, testo argomentativo e tema libero. Per l’analisi del testo il MIUR quest’anno ha proposto Ungaretti e Sciascia, invece il generale Carlo Alberto Della Chiesa, morto nel 1982 insieme alla moglie per mano della Mafia, lo scrittore e giornalista Stajano, e lo storico d’arte Montanari per la tipologia B e C. 

Tipologia A – Analisi e interpretazione di un testo letterario italiano 

  1. Giuseppe Ungaretti da “L’Allegria” in Il Porto Sepolcro 
  2. Leonardo Sciascia, il giorno della Civetta 

Tipologia B – Analisi e produzione di un testo argomentativo 

  1. Tomaso Montanari, Istruzione per l’uso del futuro 
  2. Steven Sloman – Philiph Fernbach, L’illusione della conoscenza 
  3. L’eredità del Novecento, partendo dall’ introduzione di Corrado Stajano alla raccolta di saggi  La cultura italiana del Novecento. 

Tipologia C – Riflessione critica di carattere espositivo – argomentativo su tematiche di attualità 

  1. Partendo da un testo di commemorazione del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso dalla mafia nel 1982, argomentare sui valori dell’antimafia, traendo spunto dal testo e dalle proprie considerazioni. 
  2. Tra sport e storia: una riflessione sul rapporto tra sport, storia e società partendo da un articolo sul ciclista Gino Bartali.        
  3.   La traccia più scelta 

La traccia che parte dal brano tratto da “L’illusione della conoscenza”, proposta nell’ambito della Tipologia B – Analisi e produzione di un testo argomentativo, è quella più gettonata dagli studenti per la prima prova scritta dell’Esame di Stato 2019, che si è svolta oggi in tutta Italia. È stata svolta dal 30,8% dei ragazzi.






1,054 Visite totali, 6 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *