Cronaca Palermo Sicilia

Controlli antidroga: i carabinieri arrestano in due circostanze diverse due persone

I carabinieri del nucleo operativo della compagnia di Piazza Verdi di Palermo hanno effettuato un controllo del territorio predisponendo un servizio volto alla prevenzione e al contrasto dello spaccio  di sostanze stupefacenti nel quartiere “Capo”, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacenti, Taormina Alessio, nato a Palermo, classe 1996, ivi residente, sottoposto alla misura cautelare dell’obbligo di dimora.

I carabinieri, dopo averlo notato effettuare dei movimenti sospetti in questa piazza Sant’Anna, lo hanno fermato ed identificato, rinvenendo: quattro dosi di cocaina per un peso complessivo di gr. 1 circa; 17 dosi di marijuana per un peso complessivo di gr. 22 circa;  22 dosi di hashish per un peso complessivo di gr. 44 circa; il tutto occultato all’interno di  un tombino e la somma contante di euro 53.00, ritenuta provento dell’illecita attività di spaccio. 

Sia la sostanza stupefacente che il denaro sono stati posti a sequestro.

L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale “Pagliarelli” in attesa della convalida.

Nel quartiere “Vucciria”, hanno arrestato per detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, Abbate Luigi, nato a Palermo, classe 1995, ivi residente.

I carabinieri, dopo aver notato dei movimenti sospetti, fermavano un giovane 21enne che usciva dall’abitazione di Abbate, trovandolo in possesso  di 2 dosi di crack, motivo per cui veniva, poi,  segnalato quale assuntore di sostanze stupefacenti per scopi non terapeutici al locale ufficio territoriale del governo.

Pertanto, a seguito della perquisizione presso l’abitazione  di Abbate, i carabinieri hanno rinvenuto: 252 dosi di crack per un peso complessivo di gr. 47,00 circa; 71 dosi di cocaina per un peso complessivo di gr. 17 circa; 4 involucri di cocaina per un peso complessivo di grammi 63 circa; la somma contante di euro 155.00, provento dell’illecita attività di spaccio e 3 bilancini di precisione.

La sostanza stupefacente ed il denaro sono stati posti  a sequestro.

L’arrestato è stato tradotto presso la casa circondariale “Pagliarelli” in attesa della udienza di convalida.





Himerah24.it:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *