Appuntamenti Sicilia Termini Imerese

Termini Imerese: al via “Notti Clandestine – In direzione ostinata e contraria” 2019

L’attesissima manifestazione dell’estate termitana “Notti Clandestine. In direzione ostinata e contraria” 2019 partirà lunedì 19 con libri, cinema, teatro e, da martedì 20, anche con la musica. Promossa dalle associazioni Politeia e TeleTermini, in collaborazione di Radio Panorama. L’evento quest’anno vanta la direzione artistica dell’attore, regista e sceneggiatore Rocco Mortelliti, nonché i patrocini del comune di Termini Imerese, della Federazione Italiana Teatro Amatori (FITA), di Piano Focale – Piccola scuola di cinema underground, della Fondazione Fabrizio De Andrè Onlus, che ha concesso il patrocinio morale per il concerto omaggio a De Andrè. Main sponsor sono Enel e Rekogest.

Ogni sera sono previsti tre momenti ben scanditi: il primo dedicato ai libri (simbolo indiscusso della buona cultura) con un “aperitivo clandestino”; il secondo curato dal direttore artistico Rocco Mortelliti che, nello spazio “Non solo cinema”, dialogherà con scrittori, attori, registi e artisti di respiro nazionale; il terzo dedicato al teatro (lunedì) e alla buona musica di gruppi locali ma famosi in Italia e non solo. L’aperitivo clandestino si svolgerà in luoghi diversi (a partire dalle ore 19.00), prevedendo musica live e la presentazione del libro di uno scrittore termitano. Gli altri appuntamenti dell’evento estivo, invece, si terranno a Piano Barlaci (nei pressi della villa comunale N. Palmeri), a partire dalle ore 21.00. In più, ogni sera sarà dedicato un omaggio alla memoria di Camilleri, scomparso lo scorso 17 luglio.

Nel corso della serata verranno consegnati i premi Gatto Barlacio agli artisti intervenuti, i premi Gatto Speciale Enel, premi di “luce” riconosciuti agli scrittori, e i premi Gatto Dorato FITA (Federazione Italiana Teatro Amatori), assegnati a chi si è distinto per la carriera. In conferenza stampa, il presidente FITA, Carmelo Pace, ha consegnato una targa agli organizzatori con scritto: “Va dato merito a chi organizza eventi di spettacolo, che è elemento fondamentale delle identità culturali, della crescita individuale e della coesione sociale”.

Insieme al direttore artistico, gli ospiti verranno intervistati da un bambino di 14 anni e da un “nonno” termitano, volendo così mettere a confronto due generazioni molto lontane.

Inoltre, quest’anno si è voluto porre l’accento sulla “sicilianità” degli artisti-ospiti di Notti Clandestine: tutti, infatti, hanno origini locali o comunque siciliane. Un altro momento particolarmente importante è legato all’incontro con i rappresentanti dell’AIPD Associazione Italiana Persone Down (di cui la manifestazione ha il patrocinio) che quest’anno compie 40 anni festeggiati con un tour itinerante per l’Italia dal 21 marzo al 13 ottobre.

Di seguito il programma delle sei “Notti Clandestine”.

Il programma

Lunedì 19, dopo l’aperitivo clandestino al Kalokairi Beach Club (viale dei Re D’Aragona-zona porto), durante il quale si presenterà il libro “Neanche una nota stonata di Giuseppe Catanzaro, a Piano Barlaci si parlerà de La Magaria, breve favola di Andrea Camilleri per la regia di Rocco Mortelliti e le musiche del compositore Marco Betta, presente alla serata. Tra gli ospiti anche i registi Giuseppe Gigliorosso e Gianni Cannizzo della Scuola di Cinema Indipendente Piano Focale. Alle ore 22.00, il Gruppo Teatro Libero di Trabia metterà in scena ‘A Mandracula, commedia brillante in due atti liberamente ispirata all’opera di Nicolò Machiavelli (testo e traduzione in siciliano del prof. Nicola Lo Bianco, regia di Diego Gattuccio).

Martedì 20, l’aperitivo clandestino si terrà alla Caffetteria 28 (piazza Duomo), dove Agostino Moscato parlerà del suo libro “Amori Incrociati. 
A Piano Barlaci, il ricordo a Camilleri sarà affidato ad Angelo Maria Sferlazza, successivamente la cantante Antonella Caruso parlerà dei suoi singoli ed il regista Felice Maria Corticchia presenterà il documentario “Michele Russo una vita per la pittura”, già favorevolmente accolto dalla critica. Il direttore artistico Mortelliti dialogherà, poi, con il pastore-scultore Lorenzo Rèina, creatore del Teatro Andromeda di Santo Stefano Quisquina (AG) e con Massimo Benenato, scrittore e figlio di Franco Franchi. La serata si concluderà con il blues dei Voodo Brothers conUmberto Porcaro and Rollin’ Fred.

Mercoledì 21, all’Hamburgeria MeNeFod (Lungomare C. Colombo) si potrà godere dell’aperitivo clandestino e della presentazione del libro “L’imperfetta bellezza” di Michele Iacono. A seguire, a Piano Barlaci, dopo il ricordo a Camilleri da parte di Antonino Balsamo, lo scrittore e regista Gianni Virgadaula presenterà il docu-film “Gelone. La spada e la gloria” e il romanzo “Charlie e Adolf”. Patrizia Graziano reciterà “Lui e Lei” di Liliana Paganini. Nello spazio “Non solo cinema”, si dialogherà con Guia Jelo, nota attrice italiana, e Gaetano Savatteri, giornalista e scrittore. Concluderanno la serata “Le canzoni raccontano” del duo musicale Marcello Mandreucci e Rosario Vella, format musicale che ricorda il jukebox anni ‘70.

Giovedì 22, l’aperitivo clandestino approderà alla Piazzetta dei Sapori (piazza del Carmine) e qui si dialogherà con Fabio Lo Bono, autore del libro “Popolo in fuga. Sicilia terra d’accoglienza”. L’omaggio a Camilleri verrà fatto da Damiano Giunta e, a seguire, lo sceneggiatore Giovanni Furnari e il regista Salvo Cici presenteranno il cortometraggio “Nick name Pinocchio”. Carmelo Pace, presidente nazionale FITA premierà Piero Macaluso Mimmo Minà, mentre con Padre Giuseppe Calderone, autore dei testi del musical “L’Amore salverà il mondo”, si dialogherà sul musical. Mortelliti intervisterà Cetta Brancato, scrittrice, drammaturga e autrice di numerose opere teatrali e del “Canto per Francesca”, in memoria di Francesca Morvillo. Il pubblico di Piano Barlaci verrà, infine, deliziato con il jazz del giovanissimo Gaetano Castiglia jazz quintet, reduce del noto programma televisivo “Italia’s Got Talent 2019”.

Venerdì 23, l’aperitivo clandestino aprirà da ‘A Cuccagna (villa N. Palmeri) Angelo Casà parlerà del suo libro “Ricordi”. A Piano Barlaci, Sergio Cuccia ricorderà Camilleri e Carmelo Pace (FITA) premierà Piero Quattrocchi. Subito dopo, il regista Paolo Brancati e l’attore Cecè Biondolillo presenteranno “The Smile of 3P”, miniserie dedicata a Padre Puglisi. Seguirà un momento di grande coinvolgimento e tipicità con le musiche dei barbieri siciliani della Compagnia Popolare Favarese. Il direttore artistico Mortelliti dialogherà, poi, con Antonio Piazza, regista con Fabio Grassadonia di “Sicilian Gost Story”, vincitori del David Donatello 2018, e con Fioretta Mari, attrice cinematografica e televisiva e insegnante di recitazione. A concludere la “notte clandestina” di venerdì sarà lo spettacolo musicale “Guarda che lunaEst Art Trio” di Carlo Rinaldo con Ester Katia Stimolo e Artur Pappalardo, in onore del 50° anniversario della conquista della luna.

Sabato 24, ultima serata della manifestazione, sarà il Pub Shiagù (zona Belvedere) ad ospitare l’aperitivo clandestino con la presentazione del libro “Due anni a Brancaccio con Padre Puglisi” di Mario Catalano. L’omaggio a Camilleri sarà affidato a I Petrolini duo comico formato da Ciro Chimento e Giancarlo Aguglia, mentre Ignazio Vasta, presidente regionale del Centro Studi Cinematografici, presenterà il libro “Cinema e letteratura. 40 anni di Efebo d’oro”. Luciano Accomando, scrittore e regista, presenterà “U Ciclopu”, in scena al carcere di Termini Imerese. Per lo spazio Non solo cinema ci saranno Stefano Grossi, regista del docu-film “Rotta contraria”, Paola Bizzarri, scenografa e vincitrice del David di Donatello 2011, e Giucas Casella, mentalista e personaggio televisivo. La serata si concluderà con il meraviglioso concerto dell’Ensamble Sidùn, che riproporrà i brani del cantautore genovese Fabrizio De André (di cui ricorre il ventesimo anniversario dalla sua morte) eseguendo la partitura originale del leggendario concerto al Teatro Brancaccio di Roma, durante il suo ultimo tour nel 1998. A De André è anche dedicata l’intera manifestazione con il sottotitolo “In direzione ostinata e contraria”, a memoria della prima antologia ufficiale dedicata a De Andrè, uscita postuma nel novembre 2005.

Anche quest’anno, fondamentale per la riuscita di un programma di alto livello è stata la fiducia degli sponsor, che hanno creduto nello spirito dell’iniziativa divenendo partner fondamentali per la riuscita della manifestazione. Main sponsor sono Enel e Rekogest, ma non è mancato il sostegno di commerciati e realtà locali che da sempre sostengono l’iniziativa. La manifestazione gode anche del patrocinio di: Lions Club Termini Imerese Host e Lions Club Termini Himera Cerere, Rotary Club Termini Imerese e AIPD (Associazione Italiana Persone Down) di Termini Imerese.






4,088 Visite totali, 19 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *