Cronaca Italia Politica

Crisi di Governo, al via le consultazioni

Dopo la concitata seduta di ieri al Senato e dopo che Conte ha rassegnato le dimissioni (clicca qui per vedere cosa è successo) la responsabilità della gestione della crisi ricade sul Presidente Mattarella che avvierà immediatamente le consultazioni secondo prassi istituzionale e cioè prima il suo predecessore Giorgio Napolitano, successivamente i Presidenti di Camera e Senato e poi, via via, tutte le altre forze politiche. Dopo questo primo giro di consultazioni, utile per apprendere quali sono le reali intenzioni dei partiti, avvierà un secondo giro di consultazioni al fine di conferire l’incarico per la costituzione di un Governo ed ottenere o meno la fiducia dal Parlamento. Giova infatti ricordare che l’ipotesi di elezioni anticipate non è affatto tramontata, infatti, qualora il costituendo Governo non dovesse ottenere la fiducia rimarrebbe in carica come governo di minoranza per la gestione delle pratiche correnti e, soprattutto, l’avvio delle procedure per le elezioni autunnali. 

Per vedere i video delle comunicazioni in Senato di Conte e Salvini clicca qui

Leggi pure Crisi di governo: la diretta del premier Conte






2,238 Visite totali, 9 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *