Casteldaccia Cronaca Sicilia Termini Imerese

Mariano Farina e Salvatore Colletta: nuova pista a ventisette anni dalla scomparsa dei due ragazzini di Casteldaccia

A ventisette anni dalla scomparsa dei due ragazzini di Casteldaccia, Mariano Farina e Salvatore Colletta, gli inquirenti stanno seguendo una nuova pista. Per la scomparsa dei due adolescenti, infatti, è indagato Vincenzo Rosselli, amico di Mariano e Salvatore, che all’epoca della scomparsa aveva 14 anni. Oltre a Vincenzo Rosselli, finito sotto inchiesta con atto dovuto, nel registro degli indagati è stato scritto anche il nome dello zio, Guido Rosselli. 

Nuovi indizi

Con la riapertura delle indagini sono stati effettuati nuovi accertamenti e sopralluoghi durante i quali sono stati rinvenuti dei nuovi elementi che si trovano al vaglio degli inquirenti.
In una casa in via Schettino, a Casteldaccia, sono state trovate delle confezioni di caramelle e merendine risalenti all’epoca della scomparsa. Lo stabile dove è avvenuto il ritrovamento è attribuibile alla famiglia Rosselli. Di conseguenza al ritrovamento la direzione distrettuale antimafia ha chiesto un e ottenuto lo svolgimento di un accertamento irripetibile sui nuovi reperti. 
Ad indirizzare gli inquirenti nella casa di via Schettino sarebbe stato un collaboratore di giustizia.

La scomparsa Farina – Colletta e la barca rubata

Vincenzo Rosselli non era un un amico qualunque di Mariano e Salvatore. Negli anni successivi alla scomparsa dei due ragazzini, infatti venne sottoposto ad un procedimento penale per il furto di una barca. Della stessa accusa avrebbero dovuto rispondere anche i due ragazzi scomparsi nel nulla.
Questo furto, quindi, potrebbe essere uno dei moventi del presunto duplice omicidio. La barca, infatti, era di proprietà di gente “di rispetto”, che potrebbe essersi vendicata. 

Le ipotesi 

Negli anni si sono susseguite diverse ipotesi sulla scomparsa dei due preadolescenti, ma la principale vedrebbe protagonista proprio “cosa nostra”. Tra le ipotesi è sempre stata presente la teoria che i due possano aver visto qualcosa che non avrebbero dovuto vedere.
Un’altra pista, seguita per un breve periodo e poi abbandonata, è stata quella della fuga volontaria dei due ragazzini.

L’ultima ipotesi, risalente al 7 settembre 2018, data dall’avvocato della famiglia Colletta affermava che Mariano Farina potrebbe essere vivo. Cliccca qui per leggere l’articolo. 






9,104 Visite totali, 40 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *