Cronaca Economia Lavoro Sicilia Termini Imerese

Ex operaio Fiat vola in Colombia e apre una gelateria per portare la brioche siciliana “col tuppo”

1_BE49473C-7953-4A5A-A87A-D85A8CE791B2

Dopo l’addio al lavoro in fabbrica Fiat, una breve collaborazione nella tipografia di famiglia, il termitano Francesco Calamaio lascia Termini Imerese e vola in Colombia dove lo attente una nuova sfida: aprire una gelateria e far conoscere la tipica brioche siciliana con il gelato, quella che loro chiamano Hamburgesa di Helado.

Francesco Calamaio, operaio Fiat dal 1998 al 2014, insieme alla moglie Lorena Trejos e i loro tre bimbi Esteban, Christian e Simone, dopo aver perso ogni speranza per il futuro, soprattutto per i figli, ha deciso seppur con amarezza e tristezza nel cuore, di lasciare la città natale per trasferirsi a Cali (Colombia), dove ieri ha inaugurato la gelateria.

Dopo aver venduto tutto ed essersi trasferito, Calamaio ha cercato nuove collaborazioni con aziende locali, in particolare con un panificio, per realizzare la tipica brioche “col tuppo”,   goloso scrigno dolce per il gelato, morbida, che profuma degli odori unici della Sicilia come il limone, l’arancia, la cannella.  Un’impresa non semplice perché, ovviamente, i metodi di lavorazione sono diversi, ma grazie all’esperienza della moglie Lorena e alla tenacia del termitano Francesco sono riusciti a sfornare le morbide delizie siciliane. E l’idea, lo possiamo notare nelle foto in galleria sopra, sembra essere stata gradita ai colombiani che ieri hanno affollato la gelateria e gustato il buon gelato Made in Sicily. Da Calamaio è possibile gustare anche waffel, crepes e tanta frutta con gelato.

«Non è stato facile allontanarci dalla nostra terra, dai nostri cari, dagli amici – ha affermato Francesco Calamaio – è stata una scelta sofferta e coraggiosa, ma adesso siamo felici di aver realizzato questo piccolo, importante progetto che potrà dare un futuro anche ai nostri figli. Abbiamo iniziato così, ma in programma abbiamo tante idee e speriamo di poter diffondere ancor più il nostro progetto della brioche siciliana in Colombia».






100,956 Visite totali, 121 visite odierne

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *